mercoledì 19 novembre 2014

PLUMCAKE VEGANO AI MIRTILLI



Il plumcake è un dolce che conosciamo tutti, abbiamo una ricetta alla quale siamo affezionati e che riesce sempre bene, vero?
Oggi però vi propongo la versione vegana del plumcake ai mirtilli, quindi senza burro e senza uova!
A sostituire il burro abbiamo l'olio di germe di mais, per i dolci è il mio preferito; a sostituire l'uovo abbiamo la lecitina di soia, si trova a costo contenuto in tutti i supermercati.
Il risultato è un plumcake morbido, umido al punto giusto e profumato, ottimo per la colazione e la merenda.


Ingredienti:

  • 280 g di farina 00
  • 20 g di amido di frumento (1 cucchiaio)
  • 125 ml di olio di germe di mais
  • 1 cucchiaio raso di lecitina di soia*
  • 3 cucchiai di acqua*
  • 150 ml di latte di soia
  • 1 bustina di lievito per dolci vegan (cremortartaro)
  • 1 pizzico di sale
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • 125 g di mirtilli
* se non avete la lecitina sostituitela con 1/2 vasetto di yogurt di soia


Preparazione: 

  1. Sciogliere la lecitina: in un mortaio pestare la lecitina di soia con i 3 cucchiai di acqua, oppure frullarli bene con il mixer.
  2. Setacciare in una ciotola  la farina con il lievito e l'amido di frumento; aggiungere anche il pizzico di sale e la vaniglia.
  3. L'impasto: in una seconda ciotola versare l'olio di germe di mais, il latte di soia, la lecitina miscelata all'acqua e lo zucchero e mescolare bene con una frusta, il composto diventerà leggermente spumoso. Ora aggiungere gradualmente gli ingredienti solidi continuando a mescolare prima con la frusta e poi con una spatola. Inserire i mirtilli lavati ed asciugati.
  4. Cottura: in forno statico a 170°C per 45 minuti circa, inserire uno stecchino per verificare la cottura, deve uscire asciutto.

lunedì 10 novembre 2014

RAVIOLI CON MELA E MASCARPONE



Oggi una ricetta speciale per il contest "TUTTOMELE” indetto dall'Unione Italiana Ristoratori (UIR)  in collaborazione con  SAPORIE e in collaborazione con le Bloggalline.
Io amo i ravioli, nascondono sempre una piccola sorpresa come il ripieno che ho scelto oggi: mela renetta, mascarpone e cannella e un semplicissimo burro all'arancia per finire il piatto.
Sono una vera delizia, profumatissimi, perfetti per una cenetta a due o per un pranzo delle feste.
La sfoglia ai 4 cereali è molto fragile, potete scegliere però la farina che preferite e magari "tagliarla" a metà con una farina integrale.

Ingredienti per 1 porzione:

  • 80 g di farina ai 4 cereali*
  • 1/2 mela renetta
  • 1 cucchiaino di porro a rondelle sottili
  • 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
  • 50 g di mascarpone
  • 1/2 arancia bio
  • 1 rametto di timo
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 1 cucchiaio di burro

  • pepe e sale


* io ho usato una farina di orzo, avena, segale e riso macinata a pietra

Preparazione:

  1. La pasta: setacciare la farina ai cereali in una ciotola, aggiungere 1 pizzico di sale e mescolare aggiungendo gradualmente 50 ml di acqua calda; è una farina che assorbe molto, dovrete regolarvi piano piano mentre lavorate il composto; formate alla fine una palla e mettetela a riposare mezz'ora avvolta da un panno o pellicola.
  2. Preparare la mela: scaldare l'olio in una piccola padella, far rosolare a fuoco dolcissimo il porro; aggiungere la mezza mela renetta pelata e ridotta a piccolissimi dadini; ci vorranno circa 6-7 minuti per portare a cottura. Spolverizzare con 1 pizzico di cannella, pepare e salare ed eventualmente aggiungere 1 cucchiaio di acqua per non far bruciare la mela. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.
  3. Il ripieno: aggiungere alla mela cotta il mascarpone e mescolare, aggiustare, se necessario, di sale e pepe.
  4. I ravioli: stendere la pasta non troppo sottile, avevo una piccola quantità e ho usato il mattarello ma potete usare anche la macchinetta, in questo caso vi consiglio la penultima tacca di spessore. Ritagliare con uno stampino dei quadrati, su metà di questi mettere 1 cucchiaino di ripieno alle mele e cannella, bagnare il bordo con un goccio di acqua e chiudere con un altro quadrato, far aderire bene con la pressione delle dita.
  5. Per condire: nella stessa padellina di cottura delle mele, sciogliere il burro con la buccia grattugiata (solo la parte arancione) di 1/4 di arancia; attenzione va solo sciolto.
  6. Cuocere: gettare i ravioli nell'acqua salata in ebollizione e contare 3 minuti dalla ripresa del bollore, scolarli e saltarli nel burro all'arancia; servire con folgioline di timo fresco e la restante buccia d'arancia grattugiata.




Con questa ricetta, partecipo al contest : "TUTTOMELE" in collaborazione con